Tutti Defunti… Tranne i Morti, streaming film Pupi Avati

Sul finire degli Anni ‘70, Pupi Avati lancia sul mercato cinematografico “Tutti Defunti… Tranne i Morti”, una pellicola che mescola diversi generi, portando il telespettatore in un viaggio tra il divertente e l’horror. Protagonista della pellicola è Dante (interpretato da Carlo Delle Piane), che fa il suo arrivo presso il castello dei marchesi Zanetti. Infatti, Dante è un libraio, che fa visita ad alcune antiche famiglie emiliano-romagnole per vendere il libro originato da un vecchio manoscritto e che consegna una profezia nefasta: la morte di 9 membri della decaduta famiglia svelerà il tesoro nascosto, che rappresenterà il rimedio per la crisi finanziaria. Infatti, dopo il funerale del marchese Ignazio (ma sarà veramente morto?), si susseguono una serie di strane scomparse, tanto che in  poco tempo nel castello restano solo la marchesina Ilaria (Francesca Marciano), Dante e l’investigatore Martini (Gianni Cavina), che non è riuscito a scoprire nulla su questi misteri. Improvvisamente, Ilaria trova il libro e legge la profezia, ma ormai è tardi. Il vero assassino, infatti, è in fuga, ma anche lui andrà incontro ad un tragico destino.

 

Pupi Avati, con la collaborazione del fratello Antonio Avati, di Giovanni Cavina e Maurizio Costanzo realizza questa particolare pellicola, che mescola gli elementi del gotico tradizionale, lo stile di “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie e gli elementi satirici del giallo all’italiana. Tutti Defunti Tranne i Morti streaming, che è disponibile in questo archivio di film in streaming italia, si pone sulla scia di un precedente lavoro di Pupi Avati, La Casa Dalle Finestre che Ridono. Il gotico rappresenta un genere narrativo, nato nella seconda metà del ‘700, che mescola i caratteri romantici e a quelli dell’orrore. Le storie che afferiscono al genere gotico sono ambientate nel Medioevo, soprattutto in castelli isolati, sotterranei e altri ambienti bui e cupi. I temi ricorrenti della letteratura gotica sono l’amore perso, i conflitti dello spirito e il soprannaturale, mentre il suo capostipite è stato Horace Walpole, che scrisse il romanzo breve “Il castello di Otranto” del 1764. “Dieci Piccoli Indiani”, invece, è uno dei romanzi gialli più amati e conosciuti della “Regina del Giallo”, uno dei mystery novel che, a detto dell’autrice, è stato più difficile da scrivere. La particolarità di questo romanzo, la cui struttura ha ispirato il film di Pupi Avati, è lo sviluppo secondo il modello dell’enigma della camera chiusa doppia, per cui gli omicidi si svolgono in un’ambientazione circoscritta e il cui assassino appartiene sicuramente al gruppo. Infine, il terzo elemento che caratterizza Tutti Defunti… Tranne I Morti, è il genere del giallo all’italiana. Conosciuto anche come thrilling, spaghetti thriller o giallo, ha rappresentato un genere cinematografico, nato in Italia negli anni 1960 e che si è diffuso maggiormente nel 1970, deviando dal modello classico e tradizionale. Infatti, il giallo all’italiana mixa elementi propri del thriller e le situazioni tipiche del cinema dell’orrore.

 

Dopo la bocciatura del precedente film di Pupi Avati La Casa Dalle Finestre che Ridono, Tutti Defunti… Tranne I Morti, nonostante il poco budget a disposizione per le riprese, ha riscosso un grande successo tra il pubblico e la critica.

SHARE